CIRO SIMPATICISSIMO “ GUAPPO” DEI CASTELLI ROMANI SALITO AL NORD IN CERCA DI RISCATTO.
Di Ciro, della sua storia, di quale fosse la sua vita prima dell’ingresso al canile non sappiamo nulla, sappiamo solo che ha gironzolato intorno al cimitero di un piccolo paesino dei Castelli Romani per giorni… fin quando, mosso dalla fame di cibo ma anche e soprattutto di coccole, e’ entrato in un orto
padronale dove il maremmano maschio padrone di casa, giustamente, non gradendo la sua seppur pacifica invasione lo ha aggredito avendo facilmente la meglio su questo cagnone dall’aspetto titanico ma
dai modi quasi bambineschi.
A quel punto il proprietario dell’orto che in un primo momento, completamente rapito dalla giovialita’ e dalla socialita’ del nostro “scugnizzone”, aveva quasi deciso di tenerlo con se , ha dovuto desistere e
chiamare le autorita’ competenti che lo hanno condotto al canile sanitario.
Ciro , com’e piuttosto evidente, e un incrocio Rottweiler e molosso … insomma un concentrato di giuggioloneria e potenza, al momento, un po’ mal dosate, il cui risultato e’ questo piccolo pachiderma
di 30/35 kg convinto di essere invece un cucciolo di 5 kg.
Ciro, data di nascita stimata 01/01/2015 , e’ stato valutato abbia intorno ai due anni e mezzo ma forse anche meno.
Ciro, come la stragrande maggioranza dei molossotti patisce tantissimo, piu di altri cani la reclusione in gabbia, lui e’ carico e quando esce dal box ha tanta energia accumulata, che, pian piano, pero’, sta
imparando a gestire piuttosto bene. Ad ulteriore conferma delle caratteristiche della razza da cui deriva Ciro adora il contatto con le persone e soprattutto ama essere “toccato” e “ manipolato “, con le dovute
maniere senza dubbio, ma mostra gradire molto il contatto fisico.
Con gli altri cani sia maschi che femmine ne in passeggiata ne’ nell’ambiente del rifugio dove e’ ospitato ha mostrato segni di intolleranza.
Ciro, che si trova in provincia di Milano, sii affida vaccinato, chippato e castrato preferibilmente al nord Italia, ma eventualmente anche su Roma, previa compilazione questionario preaffido, colloquio conoscitivo e firma sui relativi moduli di pre e post affido a persone conoscitrici delle caratteristiche della
razza e disposte a mantenere nel tempo i rapporti con i volontari che lo stanno seguendo. Nella scelta dell’aspirante adottante a cui affidarlo avra’ prelazione chi sara’ disposto a seguire un piccolo corso di
gestione del cane con un ns. educatore di fiducia . No come cane da guardia, no solo giardino ma come vero e proprio membro della famiglia.
Per info Giovanna 366/2522013   –    3397326094 
info@pensionerifugiolafenice.com

19 Visite totali, 1 visite odierne

Leave A Reply